Cardiologia


Diagnosi precoce di primo livello

Occorre un attento esame clinico iniziale specifico per individuare i soggetti a rischio.

Sono infatti necessari accertamenti accurati per conoscere il rischio cardiovascolare.

Diagnosi precoce 1° livello:

| Misurazione della pressione arteriosa

| Elettrocardiogramma

| Visita cardiologica

| Calcolo del rischio cardiovascolare

Diagnosi precoce di secondo livello

Una volta individuati i soggetti a maggior rischio cardiovascolare, è possibile impostare un percorso personalizzato per evidenziare le prime manifestazioni della malattia con specifici esami strumentali.

Diagnosi precoce 2° livello:

| Eco doppler vasi TSA e/o periferici

| Eco cardio color doppler

| Holter ECG

| Holter pressorio

| Programma di prevenzione personalizzato

Intolleranze alimentari


L’importanza del test

Le intolleranze alimentari sono reazioni avverse dell’organismo ad alcuni cibi con il manifestarsi di sintomi causati dalla loro assunzione.

Da ciò l’importanza del test citotossico, una procedura semplice e condotta con apparecchiature all’avanguardia, che individua le sostanze contenute nei cibi alla base delle intolleranze.

La corretta applicazione del test apporta inoltre benefici su problematiche quali sovrappeso, ritenzione di liquidi, alterazioni metaboliche, stanchezza, cefalee, allergie, gastriti, reumatismi, malattie autoimmuni, patologie cutanee.

Procedura

| Valutazione medica preliminare durante la quale il paziente compila un questionario sulle proprie abitudini alimentari

| Test citotossico: prelievo di sangue venoso, separazione dei globuli bianchi ed osservazione e valutazione della loro reazione a contatto con estratti di almeno 60 alimenti.

| Relazione di un biologo nutrizionista: esposizione dei risultati e definizione linee guida nutrizionali

| Monitoraggio dei risultati ed eventuale successivo controllo

P.IVA: 00709170013 Cap. Soc. 60.000 Euro - REA 00709170013 - Registro Società Tribunale di Torino